ZEITGEIST ADDENDUM

ZEITGEIST ADDENDUM

venerdì 12 giugno 2009

http://ultimaepoca.blogspot.com/search/label/ZEITGEIST

ZEITGEIST ADDENDUM..DI MENZOGNE – la Verità dietro al film – Parte Seconda

L’ILLUSTRAZIONE QUA SOPRA DICE: DO YOU BELIEVE IN GOD? WICH ONE?

CREDI IN DIO? QUALE?

 

Questa domanda è stata rivolta a Jacques Fresco, in un’intervista in Chic Today (1). Alla domanda credi in Dio? Egli ha risposto: “quale”?


Fresco risponde alla domanda ponendo un quesito: “quale”? Un quesito a cui possiamo dare noi una risposta.

 

Jacques Fresco, è un designer industriale, futurista e inventore specializzato nell’ingegneria sociale. Ha scritto vari libri sulla socioingegneria cibernetica (Introduction to Sociocyberneering, 1977. – Sociocyberneering Presents Cities in Transition, 1978 – Sociocyberneering Presents the determinants of Behavior 1978).(2)

J.Fresco è stato per molti anni un membro della Technocracy Incorporated, un movimento di sviluppo sincretico del comunismo anarchico (che comprendeva varie organizzazioni) fondato da Howard Scott che ricevette molta attenzione durante la grande depressione americana, in quanto sembrava promettere sconfinata prosperità in una scintillante, moderna e scientificamente gestita società. Esattamente come promette l’attuale Venus Project di Jacques Fresco che viene presentato al pubblico tramite il film Zeitgeist Addendum, tre giorni dopo che è andato in crash il mercato azionario degli Stati Uniti. [ i film Zeitgeist, sono stati visti ad oggi da 50 milioni di persone in tutto il mondo].(3)

 

Jacques Fresco è un trans-umanista. Ma cos’è in realtà il trans-umanesimo?

Dell’umanesimo leggiamo una definizione di Whittaker Chambers (membro del “Communist underground” partito comunista americano, ed ex spia sovietica negli anni 1924-1938). (4)

il transumanesimo, offre una versione aggiornata e ad alta tecnologia del luciferianesimo”.

“L’umanesimo non è nuovo. E ‘, infatti, la più antica fede secondo l’uomo. La sua promessa è stata sussurrata nei primi giorni della Creazione sotto l’albero della conoscenza del bene e del male: ” sarete come dèi “. (citaz. Baker in 206) (5)

AGGIORNAMENTO SULL’ARTICOLO:

errata corrige: un fratello mi ha gentilmente fatto presente che fu il fratello di Julian Huxley, Haldous Huxley ad avere fondato la besant hill school con Krishnamurti. successivamente anche Julian ebbe contatti con Krishnamurti. Aldous Huxley scrisse il libro (distopico) “brave new world” – il mondo nuovo, ammise che il suo libro scritto nel 1932 non è basato sulla finzione, ma sulla realtà futura (come quella del Venus Project) che le Elite cercano di realizzare.

mi scuso dell’errore di trascrizione dovuto a stanchezza, ma non toglie nulla ai contenuti e alle verità descritte nell’articolo. Aldous fu un sostenitore dell’aborto, della eutanasia, dell’uso delle droghe, della fecondazione artificiale e della clonazione. quindi nulla ebbe da invidiare al fratello Julian.

(Giona)

La denominazione “Transumanesimo” è stata coniata da Julian Huxley, (il fratello di Julian Huxley, Aldous Huxley fu grande amico di Krishnamurti assieme al quale fondò la Besant Hill School, in onore di Annie Besant presidentessa della società teosofica) biologo evolutivo, umanista, primo direttore dell’UNESCO, nonchè membro fondatore del WWF e Presidente della British Humanist Association nel 1963-1965 [di cui è vice-presidente Richard Dawkins dal 1996]. prima di proseguire, serve aprire una piccola parentesi su Richard Dawkins; Dawkins è un noto militante nemico della religione [in particolare cristiana], che lui definisce “un maligno influsso sulla società”, e che afferma: “la religione è incompatibile con la scienza”. gli stessi concetti si ritrovano in tutti e due i film Zeitgeist, e nei discorsi di Jacques Fresco [mentre intanto, scorrono le immagini di una Bibbia], che lasciano sottintendere che le religioni [ma in particolare si riferisce al cristianesimo] non avranno alcuno spazio nella sua società tecnocratica.

Islamismo, cristianesimo, giudaismo, induismo,e tutte le altre esistono come barriere alla crescita personale e sociale. Per ognuna di esse si protrae una visione chiusa del mondo. E questa conoscenza limitata che riconoscono è semplicemente impossibile in un nuovo universo.” (6)

l‘universo a cui si riferisce J.Fresco, è quello della New Age di cui fa parte il Venus Project. Un mondo unificato in un unico nuovo ordine mondiale. Rivelatore di questo è anche un suo libro dal titolo: “And the World Will Be One” (1997) – “Quando Il Mondo Sarà Uno” (1997).(2)

leggiamo che, Il successo di un libro di Dawkins (the God delusion) è stato visto da molti come indicativo di un cambiamento culturale contemporaneo ( Zeitgeist) al centro di un recente aumento della popolarità di letteratura atea. [ricordiamo che Dawkins è oggi il massimo propugnatore vivente del Darwinismo]. Il significato letterale del termine “zeitgeist”, è “ the spirit of the AGE (and its society)”, “ lo spirito dell’età – del tempo, (e la sua società)”.

Il termine “Zeitgeist” si riferisce ad un determinato gruppo di persone, che esprimono una particolare visione del mondo che è prevalente in un determinato periodo. Quindi, di un clima culturale dominante, che riflette il clima intellettuale e culturale di un’epoca.

Il concetto di Zeitgeist risale al filosofo tedesco Johann Gottfried Herder un uomo che appartenne agli Illuminati di Baviera, che nel 1769 ha introdotto la parola “Zeitgeist” in tedesco, come traduzione del GENIUS SECULI latino [che significa “lo spirito custode del secolo”]. Tale termine [oltre che diffuso dal filosofo tedesco Hegel] fu teorizzato dal filosofo tedesco Martin Heidegger che aderì al partito nazionalsocialista dal 1933 al 1945. (7)

spero che abbiamo tutti presente, quale sia stato lo “Zeitgeist morale” dell’ideologia nazista.

Dawkins, nel suo libro (the God delusion) fa riferimento allo Zeitgeist come ad un cambiamento “morale”, che secondo lui, la religione impedirebbe e a cui sarebbe di ostacolo. “Qualunque sia la causa, il fenomeno palese del progresso dello Zeitgeist è più che sufficiente a incrinare l’assunto che abbiamo bisogno di Dio per essere buoni o per decidere cosa è bene”, egli dice.

Per comprendere quanto siano collegate le convinzioni del massimo paladino vivente del Darwinismo Richard Dawkins, al film Zeitgeist, [non potendo per motivi di spazio rappresentarle tutte] possiamo accontentarci, [accanto a quelle già evidenziate] di trovare nel capitolo riguardante lo Zeitgeist nel suo libro , la stessa citazione di George Carlin presente nel film, usata per cercare di ridicolizzare Gesù Cristo e chi crede in lui. [parleremo nel prossimo articolo di questa particolare tecnica psicologica..]

..”La religione ha messo in testa alla gente che un uomo invisibile vive in cielo e guarda tutto quanto facciamo minuto per minuto. L’uomo invisibile ha un elenco speciale di dieci cose proibite. Se facciamo una qualsiasi di queste cose, ha un posto speciale tutto fuoco, fiamme, fumo, torture e dolore dove ci manda a vivere, soffrire, bruciare, soffocare, urlare e piangere nei secoli dei secoli… ma lui ci ama!” (George Carlin – l’illusione di Dio, Richard Dawkins, il libro buono e lo Zeitgeist morale che cambia – Zeitgeist the movie).

Naturalmente, è palese che venga volutamente ignorato il fatto che Gesù fu ucciso proprio perchè si oppose ai leaders religiosi di allora, annunciando inoltre che nessuno avrebbe mai potuto salvarsi tramite il rispetto e l’osservanza della legge dei dieci comandamenti.

Gesù, rivolgendosi ai sacerdoti farisei, con la frase: “chi di voi non ha peccato scagli la prima pietra”, salvò difatti una donna che aveva infranto uno dei dieci comandamenti: quello sull’adulterio. Sì, possiamo dirlo forte: lui ci ama.! Gesù proseguì dicendo: và, e non peccare più..

Ma i film, rifiutano di fare una distinzione tra le religioni umane e la persona di Gesù Cristo unigenito Figlio di Dio.

La “Rete Europea di Tecnocrati” [Network of European Technocrats], nell’articoloReligion in Hi-Tech Future Societyaffermano: “La crescita della religione del New Age è l’esempio della formazione di una nuova religione da vecchie idee ma ad alta tecnologia, ma potrebbe anche accadere che troviamo religioni che rifiutano la tecnologia come pure le religioni che hanno un nucleo centrale tecnologico a vari livelli, come cyber-religioni di computer e di cyborgs. Si potrebbe quindi vedere la religione come un contributo al progresso della società, fintanto che non mantiene un atteggiamento ostile alla tecnologia. La religione Mormone costituisce un esempio di una religione che potrebbe ispirare l’impiego della tecnologia. Ad esempio, Lincoln Cannon [della Mormon Transhumanist Association] sostiene il Mormonismo come la religione del futuro in quanto pone l’accento sulla tecnologia e l’istruzione.”

[la chiesa Mormone ha importanti collegamenti con la massoneria.]

il Network of European Technocrats conclude l’articolo sulla religione nella futura società con le seguenti affermazioni:

Questa carta afferma quindi che la forma della religione del futuro dipenderà dalla forma che la società avrà in futuro. … le numerose forme della futura società potrebbe avere caratteristiche simili a una tecnocrazia presente in questo documento.” … questo dimostra ulteriormente che nella loro società non vi sarà libertà religiosa, ma che la religione sarà globalizzata e modificata per essere adattata a sottostare alla “religione” di stato. I Network of European Technocrats, sono collegati nei loro links al Zeitgeist Movement.(8)

Lo “Zeitgeist” che ci “propongono” (parola dura.. ndr) i due film, non è relativo ad un cambiamento reale e positivo della società in una sua evoluzione benigna nei confronti dell’umanità.

ma bensì, parte da un’assunto che viene riproposto costantemente durante i film, e cioè che Gesù Cristo non sia reale, sia una copiatura di innumerevoli miti precedenti e da questo che il cristianesimo sia sempre stato il male e debba essere debellato per permettere il “progresso” verso un nuovo paradigma [Luciferino] di cui forniscono già il pacchetto pronto tramite il “Venus Project”, e la sua società governata dalle macchine.

Lo “Zeitgeist” proposto dal “movimento Zeitgeist”, è quindi cercare di creare un nucleo consistente di persone che siano convinte che questo “progetto” sia l’unica valida alternativa al sistema attuale, forzando volutamente la progressione di tale processo con impalcature e menzogne di vario genere. E con l’ausilio di particolari tecniche di ipnosi conversazionale e subliminali (ne parleremo nei prossimi articoli).

il vero “cambiamento”, lo “Zeitgeist” “proposto”, è uno “Zeitgeist” fondato sulla menzogna, e che tramite una inversione del bene e del male applicata alla morale, conduce a non realizzare più alcuna distinzione tra i due, e infine ad effettuarne la loro inversione [inversione semasiologica]. Ciò viene dimostrato anche dal fatto che nel film viene affermato che nella loro società non esisteranno più leggi. Ma soltanto “soluzioni”. Oltre a non specificare quali siano queste soluzioni per ogni singolo caso umano, viene affermato che tali soluzioni saranno affidate completamente a una tecnologia onnipresente ed asettica. È doveroso sottolineare che un mondo e una società veramente senza leggi non potrà mai esistere, poichè per determinare che in una società non vi siano più leggi, serve una legge che lo imponga e a cui tutti debbano aderire. Quindi, la legge in questo caso è che non vi siano leggi e che per ciò ogni cosa sia sottoposta alle macchine e alla computazione. Il film, certo non parla in dettaglio di cosa verrà riservato a chi non vorrà aderire a tale “libertà”, a tale legge. Ma per capirlo, possiamo ritornare ai significati velati nelle parole di J.Fresco: “ questa conoscenza limitata che riconoscono è semplicemente impossibile in un nuovo universo.”

lo stesso fine viene rivelato dalla New Ager Acharya s. (la “fonte” dei film Zeitgeist per le menzogne su Gesù) quando afferma nel suo libro the Christ conspiracy che “il cristianesimo non avrà alcun ruolo in questa età”.

Nelle parole del teosofo New Ager Benjamin Crème: “sarà questione di accettare o morire”.

Secondo Alice Bailey: “saranno mandati in un altro piano di esistenza… perderanno la possibilità di controllare o influenzare gli sviluppi sulla terra” ( David Spangler, Revelation, Birth of a New Age, pp.163-4)

La New Ager Barbara Marx Hubbard (futurista, scrittrice, oratore pubblico) a cui sta molto a cuore la tecnologia e il controllo della popolazione, afferma che chiunque si opporrà al loro “processo evolutivo” verrà ucciso. “chiunque si rifiuta di vedere sè stesso e gli altri come “dio” e “Cristo”, sarà rimosso tramite la “procedura di selezione”. Coloro che professano Gesù Cristo come loro Signore ed il Salvatore saranno soggetti a questo processo. Così come gli ebrei, i musulmani e tutti gli altri che rifiutino di vedere se stessi come una parte del “dio”.(Warren Smith, Reinventing Jesus, pag 29 – PDF)

 

Potremmo andare avanti a riempire varie pagine di identiche dichiarazioni da parte di moltissimi altri New Ager..

 

molti non sanno che queste cose furono predette da Gesù Cristo unigenito Figlio di Dio 2000 anni fa: “ l’ora viene che chiunque vi ucciderà, crederà di rendere un culto a Dio. Faranno questo perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma io vi ho detto queste cose, affinché quando sia giunta l’ora, vi ricordiate che ve le ho dette.”..(Giovanni16:1,4)

Dal momento che nella New Age tutto è dio, questo include il bene e il male, che per loro sono semplicemente diverse parti del divino. David Spangler [in “Reflections on the Christ”] descrive il “lato oscuro” e il “lato della luce” come il “lato di Cristo e il “lato di Lucifero” che sono “ugualmente necessari per la totalità”, che “ Lucifero opera in cascuno di noi per condurci allo stato di integralità”. La Moralità e le vittime sono quindi concetti obsoleti della “vecchia dispensa dualista”. Come spiega Mark Satin, “In una situazione spirituale, la moralità è impossibile”.

 

È opportuno ritenere che in chiunque abbia deciso l’adesione al movimento Zeitgeist [ad oggi sono circa 250.000 persone] (3) venga instaurata la convinzione (se non già preesistente) che Gesù Cristo sia un’invenzione creata per qualsiasi motivo che sia di ostacolo alla “libertà assoluta” (anomia), e al “progresso” del collettivo “Zeitgeist morale” del loro programma, citato anche da Dawkins (paladino del Darwinismo). È possibile comunque che molti non si rendano conto fino in fondo cosa si celi realmente dietro questo movimento, e le sue apparenze “benefiche”.

Lo stesso Dawkins indica nel suo libro, che Hitler non fu per malvagità molto differente a Caligola o altri despoti sanguinari, ma che la differenza genocida di Hitler fu subordinata dall’avere a disposizione le armi e la tecnologia delle comunicazioni del novecento.

È molto importante ricordare che tutte le cose descritte sono presenti nelle sacre scritture. Nella Bibbia, è scritto che alla fine dei tempi, sorgerà un impero mondiale unificato, governato da un dittatore feroce che salirà al potere con stratagemmi ingannando molta gente (Daniele8:23), e prima di rivelare la sua vera natura, prometterà di risolvere i problemi universali dell’uomo, compresa la povertà, offrendogli una soluzione ai problemi sociali che lo attanagliano. infine unirà il mondo in un’unica religione globale e di stato. Ma, è scritto che questo non avverrà [non potrebbe avvenire] se prima non si sarà verificata la grande apostasia, (2Tessalonicesi 2:3) ovvero l’allontanamento dell’uomo dai principi assoluti divini, ove rifiutando la guida di DIO l’uomo è completamente abbandonato a se stesso ed alla sua sola personale interpretazione delle leggi universali. Questo leader mondiale obbligherà infine chiunque ad aderire al suo governo. Obbligherà tutti a prendere un marchio, un microchip di identificazione nel corpo con cui tutti saranno collegati perennemente ad un cervello elettronico centrale in grado di ordinare cosa vada fatto e cosa no, a cui infine, verrà imposta l’adorazione come a un dio. (Apocalisse13:15,18)

 

pur accettando il relativismo morale, I creatori di Zeitgeist rifiutano i valori di bene e male. Questo dovrebbe già dire qualcosa.

 

Andiamo ora a vedere su quali elementi si basa lo “Zeitgeist morale” proposto dal film,e quindi dal loro programma .

Julian Huxley ha definito la condizione del transumanesimo come “l’uomo restante uomo, ma che trascende se stesso, realizzando nuove possibilità per la e della sua natura umana”.

Tuttavia, dal 1990, il Dr. Max More ridefinirebbe radicalmente il transumanesimo come segue:

Il transumanesimo è una classe di filosofie che cercano di guidarci verso una condizione postumana.”

Il transumanesimo (o transumanismo) riparte molti elementi di umanesimo, compreso il rispetto per la ragione e la scienza, un impegno per il progresso e di una valorizzazione dell’umana (o transumana) esistenza in questa vita …il transumanesimo differisce dall’umanesimo nel riconoscere e nel prevedere [ATTUARE] delle alterazioni radicali nella natura, e le possibilità della nostra vita derivanti dalle varie scienze e tecnologie..

il transumanesimo sostiene l’uso di nanotecnologie,di biotecnologie, di scienze cognitive e di tecnologie in grado di proiettare l’umanità in una condizione “postumana”. Una volta che si è arrivati a questa condizione, l’uomo cesserà di essere uomo. Egli diventerà una macchina, immune alla morte e a tutti gli altri “punti deboli” intrinseci alla condizione umana. L’obiettivo finale è di diventare un dio. Il transumanesimo è strettamente allineato al culto dell’intelligenza artificiale.(5)

Nel libro molto influente “The Age of Spiritual Machines” il “sommo sacerdote” dell’ “AI” intelligenza artificiale e del transumanesimo Ray Kurzweil, sostiene che l’immortalità tecnologica potrebbe essere realizzata attraverso la fomazione di immagini a risonanza magnetica o una certa tecnica di lettura e di replica delle strutture neurali del cervello umano all’interno di un supercomputer ( ” immortalità tecnologica” ). Attraverso la fusione del computer e l’uomo, Kurzweil ritiene che l’uomodiventa come gli spiriti di dio che abitano il cyberspazio così come l’universo materiale“.

sempre Kurtzweil afferma : “entro il 2020 ci sarà un unico governo mondiale”.

Nel libro dell’Apocalisse leggiamo: ..”Le fu concesso di dare uno spirito all’immagine della bestia affinché l’immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l’immagine della bestia. (Apocalisse 13:15).

Un supercomputer governato da uno spirito malvagio. Ne abbiamo già parlato qui.

 

in un’interessante articolo del 16 marzo 2009 del New York Times relativo ad uno Z-Day tenutosi a Manhattan, al quale presenziavano J.Fresco, Peter Joseph e Roxanne Meadows, troviamo una citazione in merito al Venus Project di Jaques Fresco:

That’s where Mr. Fresco came in, an author, lecturer and former aircraft engineer at Wright-Patterson Air Force Base in Ohio who has spent the last six decades working on the Venus Project, a futuristic society where (adjust your seatbelts, now) machines would control government and industry and safeguard the planet’s fragile resources by means of an artificially intelligent “earthwide autonomic sensor system” — a super-brain of sorts connected to, yes, all human knowledge.”


(Traduzione parziale): “una società futuristica in cui le macchine avrebbero il controllo del governo, dell’industria e salvaguarderebbero le fragili risorse del pianeta per mezzo di un artificialmente intelligente “sistema sensore autonomo globale”, un tipo di super-cervello collegato a, sì, tutta la conoscenza umana”.

un computer onnipotente, onnisciente e onnipresente.

 

la risposta di Jacques Fresco…”quale”?, inizia adesso ad assumere contorni molto più chiari .

Il film Zeitgeist addendum 2008, [prodotto da Peter Joseph] promuove il Venus Project come un mezzo, o meglio la ”SOLUZIONE” per risolvere i problemi del mondo. Il Venus Project è un piano di progetto tecnocratico dove non esiste il denaro, e dove vi sono treni, e altre “invenzioni” create per realizzare una società utopica, in realtà, una celata distopia. Il Venus Project, propina la menzogna che la tecnologia “libererà l’uomo”, potrà risolvere tutti i nostri problemi e creerà una società non perfetta, ma superiore a quella attuale, e nella quale non vi saranno più lavoro, leggi, prigioni, polizia, assistenza sociale, professioni…

La stessa denominazione del progetto contiene già una prima rivelazione dei significati occulti che stanno dietro ad esso. Venus infatti è riferito in maniera celata a Lucifero che è associato esotericamente da queste organizzazioni al pianeta Venere [venus project – progetto Venere – progetto Lucifero]. Possiamo sapere in “quale” dio credono.

L’illustrazione in testa all’articolo con un’invenzione del venus project di Jacques Fresco, è stata inserita in un supplemento della rivista “Chic Today” uscita in edicola e riproposta in formato web. Questo allegato del Venus Project è SPONSORIZZATO dalla SONY.(1) Multinazionale tra le più importanti legate alla Trilateral commission (9) organizzazione ispirata e creata da David Rockefeller. Come il gruppo Bilderberg, si tratta di un’organizzazione dall’ideologia mondialista.

Le più importanti multinazionali legate alla Trilateral: Coca Cola, IBM, Pan American, Hewlett Packard, FIAT, Sony, Toyota, Exxon ( già Standard Oil, la capostipite delle compagnie petrolifere americane, di personale proprietà Rockefeller), Mobil, Dunlop, Texas Istruments, Mitsubishi.(link).

Anche La Sony, come la Siemens di cui parlavamo nel precedente articolo, si collega al Venus Project. Dobbiamo sempre ricordare che il Venus Project è un progetto dove è previsto che la tecnologia e le macchine governeranno completamente la terra e l’uomo, da questo potete comprendere il perchè, queste aziende che producono tecnologia, abbiano dei collegamenti con il Venus Project . Chi pensate che potrebbe produrre queste macchine che vedete nei disegni di Fresco? Quale multinazionale produrrà il supercomputer centrale che tutto controllerà del nuovo mondo unificato del Venus Project? A qualcuno ,[gli stessi di sempre] è già stata promessa da tempo la personale fetta di “futuro”. E di POTERE.

 

 

 

 

 

 

altre Fonti:

(1) http://daily.chictoday.com/2009/03/10/the-reality-of-fantasy-jacque-fresco-the-venus-project/ (pagina 2)

(2) http://it.wikipedia.org/wiki/Jacque_Fresco

(3) The New York Times – “They’ve Seen the Future and Dislike the Present”

http://www.nytimes.com/2009/03/17/nyregion/17zeitgeist.html?_r=3

(4) “The Ascendancy of the Scientific Dictatorship”- Phillip Darrell Collins, Paul David Collins

(5) http://www.conspiracyarchive.com/Commentary/Luciferianism.htm

(6) Zeitgeist Addendum parte 12 (sottotitoli italiano)

http://www.youtube.com/watch?v=IEho0eky5t8

(7) the case of Martin Heidegger Philosopher and Nazi – http://evans-experientialism.freewebspace.com/steiner1.htm

(8) http://en.technocracynet.eu/

(9) http://www.trilateral.org/

Darwin III

http://santaruina.splinder.com/post/11265056/Darwin+III

Personalmente credo che se proprio vogliamo fare una teoria sull’origine dell’uomo e della vita in generale dovremmo inizialmente studiare quelli che sono i dati che abbiamo a disposizione.
Nel nostro caso, sappiamo che esistono specie che da milioni di anni non sono cambiate di una virgola, come gli squali, specie che esistevano e sono scomparse, specie che paiono comparire dal nulla.
Quello su cui ci possiamo basare sono i resti fossili in qualche modo giunti fino a noi.
Per quanto riguarda l’uomo, tutta la classificazione in abilis, erectus, pimpantis, sapiens, bergamascus, ecc., si basa su resti che si potrebbero disporre su di un tavolo da cucina.

In più, molte di queste ossa appartengono chiaramente a scimmie, come scimmia era la famosa Lucy, classificata come nostra progenitrice.
Per la datazione di queste ossa ci si basa sugli strati geologici in cui vengono ritrovati.
Se un osso viene trovato in uno strato geologico risalente a 2 milioni di anni fa, si deduce che quel osso abbia 2 milioni di anni.Da ciò possiamo dedurre che esistevano uomini identici a noi già 8 milioni di anni fa, essendo state trovate ossa umane in strati di quell’epoca.
La paleontologia ufficiale ritiene però che queste ossa siano scivolate in quegli strati in un secondo momento.
Questo perché secondo la teoria di Darwin a quell’epoca l’uomo non esisteva.

Abbiamo quindi un esempio emblematico di come funzioni la paleontologia contemporanea: uno scienziato ottocentesco formula una teoria, ammettendo onestamente che non vi sono prove che la sostengano, ma dicendosi fiducioso del fatto che negli anni a venire queste prove verranno trovate.
Negli anni a venire queste prove non vengono ritrovate, al contrario se ne trovano altre che smentiscono categoricamente la vecchia teoria ottocentesca.
Ma queste prove non vengono prese in considerazione perché in contrasto con la vecchia teoria, passata nel frattempo grazie ad un attento lavoro di marketing, tutt’altro che disinteressato, al rango di verità scientifica che non può essere messa in discussione.
In altre parole, dogma.
La situazione è quindi paradossale: una teoria fallace viene considerata al livello di verità inconfutabile, chi l’accetta fa carriera nel mondo accademico e continua a sostenerla, chi la mette in dubbio viene emarginato.
Questa situazione viene egregiamente presentata da Cremo nel suo Archeologia Proibita, in cui fa un resoconto di tutte le scoperte, fatte spesso da archeologi professionisti che mettono in gioco la loro carriera, accantonate perché non in linea con il dogma darwiniano.
Centinaia e centinaia.

Altra questione, le specie intermedie.
Non esistono, non sono mai state trovate, tanto che gli stessi darwinisti hanno dovuto prenderne atto.
Ma invece di riconoscere la fallacia della teoria di Darwin, i darwinisti hanno escogitato una scappatoia ancora più fantasiosa, la teoria dei salti.
Ovvero, le mutazioni genetiche non avvengono per cambiamenti minimi e ripetuti, ma per cambiamenti repentini, risposte a mutate condizioni ambientali.
A mio parere teoria ancora più bislacca, che equivarrebbe a dire che un giorno una iguana partorisce un piccolo con le ali funzionanti capace di volare, e questo trasmette la sua qualità al figlio, dando così origine agli uccelli.
Assurdo oltre che impossibile, dal momento che si è anche scoperto che il DNA è in grado di autoriparare i mutamenti che casualmente avvengono nel momento della sua trasmissione.

La mutazione del DNA è l’errore della natura, sterile, che la natura stessa pensa ad eliminare.
Quindi mutazioni del DNA non si possono trasmettere.
Eppure siamo ancora qui a parlare di evoluzione delle specie.
La vera questione è che se il mondo scientifico ammettesse di aver preso una cantonata tanto grande, dovrebbe rivedere gran parte delle sue convinzioni.
Negli ultimi anni però qualcosa si sta muovendo, a partire dal mondo della biologia, che avendo occasione di studiare in maniera approfondita il funzionamento della trasmissione del DNA ha cominciato a mettere in crisi i baroni eredi del dogma ottocentesco.
Oltre a Sermonti un altro esponente della corrente antidarwinista è il celebre genetista “ateo e razionalista” Lima de Faria.

Il darwinismo sta finalmente per essere accantonato, anche se ci vorrà ancora qualche decennio.
Quindi, basandoci solamente sui dati scientifici in nostro possesso, siamo in grado di escludere la macroevoluzione, ovvero la mutazione genetica capace di dare alla vita specie nel tempo del tutto differenti alle proprie progenitrici.
Sappiamo che le specie appaiono già belle e formate, ma per capire da dove originino, dovremmo abbandonare il campo scientifico per avventurarci in un altro.
La scienza si limita a dirci che Darwin aveva torto.
_

Forse, un giorno, il nostro tempo sarà chiamato era darwiniana, così come noi parliamo dell’era newtoniana di due secoli fa. L’evoluzione, l’evoluzione, questa semplice idea che non si ritiene più necessario esaminare, copre come una tenda tutte le età che conducono dal primitivismo alla civiltà. Gradualmente, ci viene detto, un passo dopo l’altro, gli uomini produssero le arti e i mestieri, fecero questo e quello, finché non emersero alla luce della storia. Questi soporiferi gradualmente e un passo dopo l’altro, ripetuti senza tregua, mirano a nascondere un’ignoranza a un tempo vasta e sorprendente. […] Forse gli storici dei secoli futuri ci dichiareranno tutti pazzi per non aver scoperto subito e confutato con la necessaria energia questa incredibile cantonata
(Giorgio de Santillana)

materializzato da: Santaruina alle ore 02:27 | link | commenti (60)
trattasi di: darwin, mondo nuovo

I reperti archeologici portano in tutt’altra direzione!
E questo,
1.non solo perché non si è mai trovato un solo fossile che sia il passaggio tra due specie diverse.
2.non solo perché tutti i ritrovamenti di ominidi sono risultati dei falsi, ma soprattutto perché, sono stati trovati fossili polistrati, e altri reperti di cui parleremo.

Difficile è allora, trovare una conclusione diversa da questa:
“ci hanno mentito con determinazione! Perché?”
Si può veramente mentire in questo modo, cioè in maniera universale e istituzionale?
Se così fosse, una infamia terribile ricadrebbe su molte facoltà universitarie, sia per estrema “ciucciezza”, che peggio ancora, per atteggiamento criminale.

Nonostante da un ventennio si poteva andare in tutt’altra direzione, l’evoluzione viene ancora imposta nelle scuole con fervore religioso.
Ma uno scricchiolio a quel sistema ideologico di menzogne propinato per legge, si poteva già scorgere, quando l’ex Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti, propose l’eliminazione della teoria dell’evoluzione dai libri di testo di ogni ordine e grado.
Cosa che le provocò un linciaggio mediatico acritico e senza riflessione, riguardo alle motivazioni che avevano spinto il ministro dell’Istruzione a una tale proposta.

Non conosco le motivazioni del Ministro Moratti, ma una teoria che rimane tale dopo 150 anni è una cosa che puzza da tutte le parti!

Ma nessuno sa che dall’altra parte dell’oceano, il dott. Carl Baught, non solo offre un supporto scientifico ad alto livello, supportato da nomi di fama mondiale, quali suoi collaboratori, ma che addirittura è Direttore del Museo della Evidenza della Creazione nel XXI secolo, sito a Glen Rose(pronuncia italiana) nel Texas. Un museo colmo di reperti archeologici che spingono in tutt’altra direzione. Ma questa direzione è in così netto contrasto che “delle due una!” uno certamente mente in maniera totale.

Tutte queste informazioni sono facilmente reperibili sulla T.B.N.E. Trinity Brodcasting Network

Come è possibile per la comunità scientifica internazionale, ignorare quei manufatti in ferro, che affiorano nel carbone fossile?
Ma così si nascondono le società prediluviane che hanno l’origine di quei manufatti speciali anche nella loro composizione metallurgica, visto che il ferro ha le stesse proprietà in-ossidanti dell’argento e questo a scongiurare qualsiasi ipotesi di falso.

Chi e come ha costruito i megalitici (Stonehenge)?
Forse ha utilizzato la forza dei dinosauri?

Come è possibile, che ancora oggi, per la costruzione di questi megaliti, non si riesce a trovare una spiegazione?

Dialogo avvenuto sul canale di youtube tra ChristianIce e il prof. Scarola Lorenzo

ChristianIce DICE: “Era doveroso affrontare scientificamente sia le tesi del creazionismo che quelle dell’evoluzionismo”. L’arena scientifica lo ha già fatto e il creazionismo, è sparito di scena, fra le risa generali.
— RISPOSTA- del prof. Scarola Lorenzo-> VUOI VENIRE TU NELL’ARENA CON ME?
1- Sai che ci sono alberi di polidentron di 46 metri, fossilizzati in verticale e che attraversano tutte, le ere geologiche, fino ai giorni nostri?
2- SAI CHE CI SONO ORME FOSSILI DI DINOSAURI E DI UOMINI IN ESSE?
3- SAI CHE NEL CARBON FOSSILE, CI SONO MANUFATTI, METALLICI MOLTO EVOLUTI?

Adesso devi prendere in considerazione l’ipotesi che ti hanno truffato.

i manufatti metallici ritrovati, nel carbone fossile, sono prediluviani, poiché prevedono un pianeta molto diverso dall’attuale, ovvero due atmosfere di pressione, un campo magnetico molto maggiore e soprattutto la mancanza di radiazioni ultraviolette, schermate totalmente a motivo della volta celeste cristallina.
Ribadisco che le leggi fisiche e chimiche messe dal Creatore, non negano la possibilità di sintetizzare delle proteine, ma trovarci in una evoluzione delle stesse proteine che giunge autonomamente a una strutturazione intelligente e autonoma della vita, cioè alla nostra attuale organizzare gli esseri viventi, è qualcosa che è stato dimostrato è impossibile dalla scienza della statistica!
Il disegno intelligente? Quello si è l’unico plausibile per la scienza della statistica.
Ma violenza mediatica della ideologia evoluzionista è da considerare una satanica impostura?
Qualsiasi cosa sia, oggi, è iniziata a crollare con il nostro dialogo.

Tu sai della recente scoperta del genoma?
Ovvero, nel DNA di tutti i viventi, non ci sono soltanto i geni di ogni specie in questione, ma i geni di tutti gli esseri viventi del pianeta presenti ed estinti ammassati in una enorme enciclopedia genetica, insomma è come se in un enorme cimitero di lampadine fulminate, fossero attive o accese le lampadine o i geni strettamente essenziali.

Allora, il GENOMA è l’insieme di tutte le SPECIE VIVENTI (vegetali e animali) del PIANETA, sconfessa un cammino evolutivo e rende nella loro genesi contemporanea tutte le forme di vita comparse o estinte del nostro pianeta.

Così il genoma di tutti i viventi è anche presente negli organismi, che sono stati ritenuti più antichi o meno evoluti!
Insomma, negli organismi preistorici si trovano anche i geni dell’uomo!!
Che catastrofe! Che truffa!

kingnichendrix di you tube dice: “Adamo ed Eva? I più antichi resti umani trovati su questo pianeta sono in Africa e sono di piccole dimensioni, l’evoluzione è provata. Ti prego, dimmi di cosa si tratta?”–ANSWER-> è stato dimostrato che quel dente apparteneva ad un maiale! Tutti gli ominidi sono risultati dei falsi! Ma la bugia si diffonde, mentre la verità viene nascosta!

Proprio lorenzojhwh ha divulgato la conoscenza del crimine – truffa, dell’evoluzionismo, imposto da un sistema globale e integrato: cioè il NWO della tecno-finanza.

Riassumendo: Ancora oggi, noi non possediamo, la tecnologia metallurgica per realizzare manufatti, in ferro della civiltà pre- diluviana, infatti, loro riuscivano a dare al ferro, le stesse proprietà inossidabili dell’argento, non perché avessero una superiore tecnologia, ma perché abitavano un pianeta terra, molto diverso dal nostro.
/// comment_servlet?all_comments&v=mRV3c_odc8w
ChristianIce dice: Ma dove li prendi questi numeri assurdi??? I creazionisti in America sono stimati al 25%, e di sicuro negli ambienti scientifici sotto il 5% .. tra biologi e antropologi praticamente nessuno. In Europa dividi per 10 🙂 – risposta-> il 50% dei ricercatori americani sono creazionisti ma questo in segreto, solo alcuni si possono permettere di vedersi tagliare i finanziamenti.
Ma la violenza sui ricercatori è enorme: mediatica, istituzionale ed economica.
I miei dati sono reali, i tuoi sono formali o ufficiali, ma sono veri, entrambi.
/// comment_servlet?all_comments&v=mRV3c_odc8w

ZEITGEIST ADDENDUMultima modifica: 2009-10-06T16:32:00+02:00da lorenzojhwh
Reposta per primo quest’articolo